Archivi categoria: Sociale

Ma noi cosa ci guadagniamo???

Da-Vinci-3C’è da sperare che non sia così, ma sembrerebbe che debbano cominciare i lavori per la deviazione della Marmazza; sono anni che lo dicono speriamo che anche questa volta siano“parole al vento”.

Ma cosa ci guadagnano noi, Cittadini di Pieve, con questo insulso lavoro, NULLA, NULLA, NULLA, in compenso però avremo disagi a non finire, tanto rumore, tanta polvere, tanti automezzi pesanti circolanti sulle strade comunali e tanta difficoltà nella circolazione.

Vorremmo qui ricordare quanto già inserito nel nostro Blog il 3 febbraio 2016:

  • COSTO PREVISTO €. 57.000.000,00 (110.357.390.000 lire)
  • COSTO PER ABITANTE, (al 31/12/2015 sono 2593) €. 21.982,26 (42.563.590 lire)
  • COSTO PER NUCLEO FAMILIARE, (al 31/12/2015 sono 1144) €. 49825,17 (96.474.982 lire)

Ma perché spendere una simil montagna di denaro per fare un’opera che a noi Cittadini di Pieve non porta alcun beneficio di sorta??? Continue reading

E sarebbe questa la bonifica???

soldi spesi male

Com’era prevedibile torniamo ancora una volta sul problema “BONIFICA” e di certo non sarà l’ultima volta, ne vedremo certamente ancora delle “belle”

Per quanto riguarda l’impiego di Aziende locali nei lavori che si stanno svolgendo, sono già intervenute Persone interessate a ciò, criticandone il metodo che di fatto le ha esautorate dai lavori, con rilevanza della protesta sui mass media locali.

Anche i Lavoratori impiegati nelle attività dei cantieri non sono certo né i 320 sbandierati quale punta massima, né tantomeno i 240 che ci avevano garantito nelle pubbliche assemblee, svolte per la presentazione dei lavori di “BONIFICA”, ma forse tali numeri erano stati fatti in previsione dell’imminente campagna elettorale.

Nel frattempo i lavori continuano, è sotto gli occhi di tutti il deserto di cemento che ha pressoché ricoperto tutta l’area interessata ai lavori, sono evidenti le presenze di “loculi” in cemento armato numerati, che dovranno contenere chissà cosa. Continue reading

Ma perché “Pieve” deve essere un paese diverso

logo_premio_comuni_virtuosi_2016Questa è una domanda che ci poniamo ogni qualvolta percorriamo le nostre strade per recarci o transitando nei Paesi vicini.

Tutti e diciamo tutti!!! questi Paesi sono ben tenuti, più ordinati, più puliti, i Cittadini più tutelati e rispettati, in poche parole sono Paesi assai più gradevoli.

Tutti quanti hanno i loro Centri ben sistemati, strade, piazze e immobili comunali puliti e ben tenuti, con arredi urbani eccellenti.

Ogni Paese ha Guardie comunali, che sono indispensabili per il rispetto delle ordinanze, delle leggi, dei regolamenti, del decoro urbano e della circolazione, contribuendo altresì alla sicurezza dei propri Cittadini, Piedimulera che ha un organico di due Guardie, ha addirittura chiesto di recente al Comune di Domodossola, la disponibilità temporanea di altre Guardie comunali.

Invece da noi sono ben nove anni che non ci sono in organico Guardie comunali, ed i risultati si vedono, siepi, piante ed arbusti che invadono strade e marciapiedi, merda di cane ovunque, mancato rispetto delle ordinanze e dei regolamenti, posteggi in ogni dove, soste in divieti ed incroci, telefonate in auto, insomma il ben godi per incivili, prepotenti ed ignoranti Continue reading

Riparliamo della bonifica…

bonifica_pieve_vergonreDopo qualche tempo siamo a riproporre il tema della “BONIFICA”, che pur non essendo più l’argomento più discusso a Pieve, occupa però sempre i pensieri del Cittadini.

I lavori sono iniziati da qualche mese, salvo una breve interruzione il cui motivo è stato oggetto di considerazione e discussione da parte di tanti, e si comincia a vedere una grande spianata con automezzi e macchinari che vanno e vengono, ma dei fantomatici 200 e più operai che dovrebbero lavorarci, a noi sembra ben poca presenza.

La “BONIFICA” avrebbe dovuto risolvere, in parte, i problemi occupazionali di Pieve e dare un consistente impulso alle attività economiche del Paese, sarebbe quindi interessante e curioso sapere quanta manodopera locale è impegnata nei lavori.

Riguardo poi alle attività economiche abbiamo tutti letto le critiche e le lamentele espresse da un’Imprenditore deluso assai di come vengono impiegate le Ditte locali e delle naufragate aspettative di nuovo lavoro, mentre per le attività commerciali le lamentele circa il mancato incremento promesso sono giornaliere.

Ma al di la di questi argomenti, che sono assai importanti per la collettività pievese, il nostro intervento vuol riferirsi alla decrepita condizione in cui si trovano parte degli edifici ed impianti produttivi dismessi ex-Rumianca. Continue reading

I Nostri Ragazzi, La Loro Scuola, Il Nostro Avvenire

scuola_famigliaIl nostro avvenire, è risaputo, è affidato ai nostri figli, ai nostri nipoti. Una buona riuscita nella scuola garantisce loro un futuro sereno e l’inserimento nella società civile assai più facilitato.

La loro formazione scolastica inizia innanzitutto nella Scuola materna, ma che è basilare per i nostri ragazzi sono la Scuola elementare e la Scuola media, chiamate anche Scuole primarie, che sono le basi indispensabili per la loro riuscita nelle più diverse fasi successive ed in tutti i settori dello studio.

Per l’apprendimento del sapere e del conoscere è indispensabile che le Scuole primarie possano trasmetter loro, nel miglior modo possibile, tutte quelle importantissime nozioni che sono le basi per il loro studio e poi nella loro vita.

Per ottenere tutto questo occorre che le Scuole primarie siano all’altezza del loro importantissimo compito e pertanto debbono essere sempre all’avanguardie ed sempre aggiornate nei più diversi sistemi d’apprendimento. Continue reading

Un grande successo…generoso

Cantando sotto la pieveLo sappiamo ormai tutti, nella serata di sabato scorso, 02 aprile 2016, presso il Teatro Massari si è svolta la serata:

CANTANDO SOTTO LA PIEVE

e tutti conoscono il grande successo ottenuto, i Pievesi si sono mobilitati nell’occasione, il Teatro Massari era strapieno, addirittura alcuni non hanno potuto entrare.

Vogliamo anche noi plaudire all’evento, la serata ricca di emozioni ha suscitato l’entusiasmo dei Cittadini Pievesi, i Concorrenti hanno tutti dato “il loro meglio” e sono stati assai apprezzati per il loro impegno, per la loro partecipazione.

Un sentito e doveroso ringraziamento lo facciamo di cuore alle “ragazze” ed ai Soci dell’Associazione “SOPRA LE RIGHE”, hanno lavorato al meglio e col loro entusiasmo sono riuscite ad organizzare, come meglio non si poteva la grande serata.

Non tutti sanno però che questi grandi, magnifici e generosi volontari di “SOPRA LE RIGHE”, non solo hanno dedicato tanto del loro tempo libero e non, si sono pure autofinanziati affinché la serata riuscisse nel migliore dei modi, hanno sostenuto personalmente tutte le spese d’organizzazione della serata ed addirittura le tasse dovute alla SIAE. Continue reading

Esige un chiarimento

chiarimentoSul settimanale “Eco-Risveglio ossolano” in edicola da giovedì scorso, 3 marzo, il corrispondente locale Attilio De Matteis, ha ripreso la discussione apparsa sul nostro Blog “Insieme per Pieve” sin dallo scorso 12 febbraio e riguardante i lavori di sistemazione attorno al blocco ‘Teatro Massari – Ristorante Gianni e Pinotto – Distretto sanitario – Albergo’ ed intitolato:

Finalmente un lavoro utile…però…

Nell’articolo succitato il corrispondente, prendendo la solita “cantonata” ci ha citati quali:

“gruppo di opposizione extra consigliare”

Onde evitare fraintendimenti e confusioni circa il nostro ruolo, Invitiamo, innanzitutto tutto il corrispondente dell’Eco-Risveglio ossolano, e poi anche tutti quanti ci seguono (molti di loro conoscono perfettamente gli scopi per cui è nato il nostro Blog), a visitare il nostro sito internet nel quale è sempre stata ben chiara e specificata la nostra “missione”, che vogliamo anche qui riportare. Continue reading

Cosa dobbiamo chiedere alla Befana???

epifaniaCome abbiamo fatto in occasione del Natale, scrivendo la nostra letterina a Gesù bambino, in attesa della festa della Epifania, in cui durante la notte la Befana porta doni o carbone ai nostri Bambini, vogliamo scrivere anche noi una lettera con le richieste per esaudire i nostri desideri alla Befana.

Chiediamo pertanto anche il Vostro aiuto, facendoci presente i Vostri desideri, naturalmente nell’interesse della Comunità pievese, che la Befana dovrebbe esaudire.

Confidiamo nella Vostra graditissima collaborazione facendoci pervenire i Vostri desideri attraverso il Blog od attraverso la mail.

 

La nostra letterina a…Gesù Bambino

Gesù BambinoFino agli anni ottanta i doni di Natale ai “Bambini buoni” li portava Gesù Bambino, ma Lui non poteva scendere dal cielo con l’elicottero, o andare nei centri commerciali o per le strade del centro delle città a far da richiamo per invogliare agli acquisti natalizi, a volte inutili.

Poi il “consumismo” ha pensato bene di trasformare Babbo Natale quale portatore di doni, e mandando così Gesù bambino in…soffitta, noi su questo cambiamento non ricordiamo però il disagio o le rimostranze della Chiesa cattolica.

Noi però quali vecchi tradizionalisti scriviamo la nostra lettera a Gesù bambino, noi il “commerciale Babbo natale” lo riteniamo solamente come il figlio del consumismo e basta, ci fidiamo certamente più di Gesù bambino che ha accontentato tanti nostri “bravi bambini”.

Abbiamo tante, troppe cose da chiedere a Gesù bambino, abbiamo, pensiamo, scelto quelle che i Cittadini pievesi possono maggiormente condividere, ed abbiamo chiesto questo: Continue reading

E se invece della bonifica…!!!

bonifica 2015Sono anni che se ne parla, la “bonifica” è anche servita, e non poco, a qualcuno per vincere le elezioni amministrative nel 2014, si sono create illusioni e speranze, la “bonifica”, secondo gli ottimisti e creduloni, avrebbe dato sviluppo economico al nostro Paese, tanti, troppi di certo erano, o sono stati convinti, che la “bonifica” avrebbe creato decine di posti di lavoro, ma ad oggi nulla di tutto questo.

Sono passati anni ma a tutti resta un grande interrogativo, si farà o non si farà, ma quando e come ???

Pochi Cittadini conoscono come dovrebbe svolgersi la tanto attesa “bonifica” ed allora, dopo aver presenziato alla presentazione della primavera scorsa, ed aver ben letto e studiato il fascicolo distribuito, ma non a tutti, (non si sa perché è stato dato a tutti i partecipanti alla riunione di Vogogna ed a noi a Pieve nulla) vediamo quindi di spiegarlo in poche chiare parole:

• l’intervento consisterebbe nello scavare il terreno per una certa profondità, notare bene, “solo all’interno del muro di cinta dello stabilimento”, analizzarlo e se tanto inquinato sarà caricato e portato via, mentre quello che rientrerà nei parametri previsti verrà accumulato all’esterno dello stabilimento, di fianco alla superstrada creando alcune colline alte decine di metri, il tutto va poi ricoperto con terra e piantato alberi.

• pertanto tutti i terreni attorno al muro di cinta, di Privati e non, rimarranno tal quali, non sono oggetto di alcuna “bonifica”, per capirci meglio, vengono spesi soldi “pubblici” per bonificare solamente i terreni di una Società in parte privata così che un domani possa utilizzarli come e quando vuole od addirittura venderli, mentre per gli altri terreni si arrangino i proprietari, alla faccia della Cittadinanza.

i lavori sono previsti per una durata di dodici anni, dicono che saranno prese tutte le precauzioni per arrecare il minor disagio possibile alla Cittadinanza. Continue reading