La “sportiva”

imagesCosì era chiamato il Gruppo Sportivo Pievese, nato nel 1964 da parte di tre Pievesi appassionati di sport.Questi volenterosi, di estrazione politica diversa, uno “azzurro”, uno “nero” ed uno “rosso”, hanno fondato “la sportiva”, iniziando con il ciclismo, che negli anni cinquanta era molto in voga, c’era una squadra ciclistica il G.S.Rumianca che ha vantato fra i suoi corridori tanti e forti atleti, il Ruga, il Peverelli, il Ticozzi, il Bargiga e tantissimi altri il cui nome ci sfugge (aiutateci a ricordarli.), ma anche “la sportiva” ha avuto tanti bravi corridori, suddivisi tra esordienti, allievi e dilettanti, con tante soddisfazioni per i Pievesi e per i Dirigenti.
Con l’apporto di altri appassionati il gruppo dirigente si è allargato, si è iniziato anche il settore calcio, prima con l’iscrizione al Centro Sortivo Italiano ed in seguito alla Federazione Italiana Gioco Calcio, partendo dalla 3^ categoria e poi continuando negli anni, con il continuo ricambio di Dirigenti, un po’ su ed un po’ giù, come succede in tutte le Società Sportive di questo mondo.

L’anno prossimo 2014, “la sportiva” avrebbe compiuto il 50° di attività, un grande traguardo per la storia di una società sportiva, che grazie al lavoro dei tanti Dirigenti che si sono succeduti ha permesso a tanti giovani pievesi di praticare lo sport.Ma non sarà così, purtroppo ed a malincuore dobbiamo prendere atto che “la sportiva” non esiste più, questo anno, il 2013, gli ultimi Dirigenti in carica ne hanno decretato la fine, la morte di una gloriosa Società sportiva che in 49 anni di attività ha permesso a centinaia di nostri ragazzi di praticare lo sport.

“la sportiva”, è stata, scusate il termine culinario, mangiata dal Fomarco, ora al Campo sportivo non vedremo più “La Pievese”, ma il “Fomarco”, a cui auguriamo una lunga vita sportiva.

Ai Dirigenti del fu Gruppo Sportivo Pievese, ed all’Assessore allo sport del Comune

 C H I E D I A M O

 era così difficile, non era possibile tenere in vita ancora per un anno “la sportiva” ?, si sarebbe così arrivati al 50° anno dalla Fondazione della Società, un’occasione per organizzare i dovuti festeggiamenti, l’occasione per ritrovarsi ancora una volta per i tanti, tanti e sono tanti atleti ed ex atleti che hanno vestito i gloriosi colori, “bianco, rosso e blu” del G.S. PIEVESE.

Ci auguriamo che ancora una volta, i Pievesi, appassionati di sport e del loro Paese ci stupiscano, che riescano ad organizzare ugualmente i Festeggiamenti, gliene saremmo grati.

“In memoria di quello che fu per 49 anni il Gruppo Sportivo Pievese”

15 pensieri su “La “sportiva”

  1. MA SE LE MENTI CHE HANNO ORGANIZZATO TUTTO CIO’ NON SONO SANE NON ANDREMO MOLTO LONTANO .FORZA PIEVESE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. Sarebbe bello poter sapere il perche’ del decratemento della fine della Sportiva Pievese perche’ la maggior parte dei cittadini pievesi non lo sanno e vi sono versioni discordanti.

    1. Caro Poldo,
      questa è l’occasione di poter discutere e sentire le diverse versioni dell “morte della Pievese”,
      speriamo che chi sa qualcosa scriva, Pieve non dovrebbe essere il Paese delle “tre scimmie”, NON VEDO, NON SENTO, NON PARLO, apriamo un dibattito così forse viene fuori qualcosa.

      1. GRAZIE NINO PER AVERMI DATO DELLE DELUCIDAZIONI SULLA SPORTIVA DI PIEVE.MI PIACEREBBE SAPERE DA QUALCHE DIRIGENTE DEL FOMARCO ANCHE LA LORO VERSIONE PER POTER FARE UN CONFRONTO,MA SENTO CHE CIO’ NON AVVERRA’!!!!!

  3. Pieve è un Paese molto unito,
    abbiamo la Banda di Fomarco, le squadre il Rumianca, il Megolo, il Fomarco, e poi….vogliono fare l’Europa unita, Pieve è l’esempio più perfegtto del campanilismo.

  4. Pieve sono anni che non offre niente,sopratutto ai giovani,e’ un paese deserto.basta fare un giro alla sera,indipendentemente dal momento di crisi.I giovani vanno nel comune di Piedimulera.

  5. Pillola della buona notte.
    Provate a indovinare il riferimento telefonico del Fomarco finchè c’era ancora la Pievese?????
    Ve lo dico io il comune di pieve… Ufficio del ragioniere l’allora direttore sportivo del Fomarco. Per conferma potete chiedere a qualsiasi tesserato del Fomarco!!!

    1. visto che si parla di fomarco,dove saranno finiti i soldi che un noto imprenditore di PIEVE VERGONTE ha dato per spostare la mulatiera dopo naturalmente un referendum,e che dovevano servire per la frazione ,chi li ha visti? MI SEMBRA FOSSERO 50.OOO EURO!!!!!!!!!!!

          1. vorrei solamente ricordare che la mulattiera o meglio la strada comunale denominata “via Monterosa”, è stata venduta e l’acquirente oltre al versamento dei €. 50.000,00 , ha ricostruito, a sue spese, una nuova mulattiera, che tra l’altro risulterebbe pericolosa.
            Se la vendita della strada ha permesso, a quanto pare, di sanare un abuso edilizio, l’importo incassato dal Comune è veramente una miseria.
            Al referendum presentato ai Cittadini non era stato messo in evidenza il reale scopo dell’acquisto della strada comunale.

    2. Il sito insiemeperpieve.it è regolarmente registrato. E’ opportuno che tutti gli utilizzatori seguano delle regole comuni e di buon senso, oltre al senso civico del rispetto reciproco: a tal fine è richiesto, per pubblicare un commento, di usare un nome (o nickname) ed una email veritiera (per i controlli antispam). Tutte le informazioni registrate, nel rispetto della privacy di ognuno, NON SARANNO DIVULGATE. Altresì, qualora si presentassero dei commenti offensivi ed ingiuriosi, non sarebbe difficile alle autorità competenti risalire all’indirizzo IP del computer utilizzato allo scopo. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*