347.000,00 euro

Tanti sono soldi di noi Cittadini che l’Amministrazione comunale, dalle parole del Sindaco, apparse sulla stampa locale, intende spendere per il rifacimento di Piazza della Chiesa.

E’ intenzione dell’Amministrazione (o del Sindaco ???) distruggere l’attuale pavimentazione in porfido per sostituirla con lastre di serizzo dell’Ossola, con la motivazione infondata che le lastre sono più resistenti alle gelate invernali, una grossolana bugia raccontata per legittimare una soluzione insensata, anche “lo scemo del villaggio” conosce che sta nel sottofondo la resistenza alle gelate, vuol dire comunque che siamo fortunati, a Pieve non c’è “lo scemo del villaggio”, in compenso però ci sono altri personaggi che i degnamente.

La soluzione per evitare il degrado della pavimentazione in porfido è semplicissima, basta e bastava impedire l’accesso alla piazza degli automezzi, con esclusione dei carri funebri, tanto più che nelle vicinanze della Chiesa ci sono più di cento posti macchina, mentre la viabilità ordinaria consente di raggiungere la Chiesa con un accesso a piedi di poche decine di metri.

Quello che indispone e ci fa rabbia è che si vogliono “sperperare” nostri denari per opere inutili mentre i Cittadini utenti debbono “forzatamente” transitare su strade comunali disastrate e pericolose.

Cari Cittadini fate un giro il Contrada La Villa, vedrete lo stato pietoso e “pericoloso per i Pedoni” in cui si trovano le strade della Frazione, ma forse il mantenere quella Contrada in tale stato è una ripicca verso qualcuno, ciò però è assai strano, il nostro SINDACO ha sempre e solo operato per garantirsi la sua rielezione ma questa volta la sua ripicca gli costerà assai cara, logicamente in termine di voti, da parte degli Abitanti della Frazione La Villa.

E’ da tempo però che i Cittadini si domandano, ma i Consiglieri comunali dove stanno, dove sono, cosa fanno ???, sono solamente “ciechi ubbidienti” o forse sono qualcosa d’altro ???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*