E sarebbe questa la bonifica???

soldi spesi male

Com’era prevedibile torniamo ancora una volta sul problema “BONIFICA” e di certo non sarà l’ultima volta, ne vedremo certamente ancora delle “belle”

Per quanto riguarda l’impiego di Aziende locali nei lavori che si stanno svolgendo, sono già intervenute Persone interessate a ciò, criticandone il metodo che di fatto le ha esautorate dai lavori, con rilevanza della protesta sui mass media locali.

Anche i Lavoratori impiegati nelle attività dei cantieri non sono certo né i 320 sbandierati quale punta massima, né tantomeno i 240 che ci avevano garantito nelle pubbliche assemblee, svolte per la presentazione dei lavori di “BONIFICA”, ma forse tali numeri erano stati fatti in previsione dell’imminente campagna elettorale.

Nel frattempo i lavori continuano, è sotto gli occhi di tutti il deserto di cemento che ha pressoché ricoperto tutta l’area interessata ai lavori, sono evidenti le presenze di “loculi” in cemento armato numerati, che dovranno contenere chissà cosa.

Quello che fa rabbia ed invidia sono le strade che circondano i “loculi”, sono perfettamente asfaltate compreso il tappetino in asfalto finissimo quasi che il percorso fosse destinato a competizioni sportive e dotate di guard-rail, mentre le nostre strade comunali e provinciali al confronto sembrano terremotate, fa specie che per quelle strade i denari ci siano in abbondanza mentre per quelle pubbliche i denari non si trovano mai, tutto ciò fa ancor più rabbia nel pensare che sono comunque soldi degli Italiani quelli così mal spesi.

La maggior parte dei Cittadini pievesi è comunque sempre del parere che le ingentissime spese per la “BONIFICA”, siano soldi buttati via inutilmente, sarebbe stato meglio lasciar fare alla natura, al massimo aiutandola ricoprendo tutta la zona con terra coltiva e piantagione di alberi; la natura nei terreni attorno allo stabilimento ha già fatto un’eccellentissimo lavoro, i prati sono ricoperti di ottimo foraggio e tutti vediamo con piacere gli animali al pascolo.

Certamente così facendo non ci sarebbe stto quell’immenso giro di denaro che sta arricchendo poche Aziende a spese dei Cittadini.

E sarebbe questa la BONIFICA???, di certo sinora l’Ambiente non ne ha per nulla giovato, ma perché non si demoliscono quei rottami di impianti dismessi da decenni, perché quei fabbricati abbandonati e vetusti non vengono o demoliti o restaurati; questo scempio è sotto gli occhi di tutti, noi Cittadini non possiamo farci nulla, ma i nostri Amministratori possono intervenire per togliere dalla vista di tutti, questi sgradevoli “paesaggi” che da troppi anni impoveriscono la nostra Pieve ???.

E allora, questi nostri Amministratori ci dimostrino di risolvere questo scempio d’immagine, e se non ci riescono i casi sono due, o menefreghismo, od incapacità; se menefreghismo sarebbe assai grave, se però fosse per incapacità è assai peggio, sarebbe ancora una volta la dimostrazione che i Cittadini di Pieve non meritano codesti Amministratori.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*