Il “Gabibbo” e la strada che va al Cenc

il "gabibbo" e la strada per il CencNell’anno 2008 la Giunta comunale, presieduta dall’allora Sindaco MEDALI Maria Grazia deliberava la realizzazione di una strada di collegamento alla località “Case sparse”, costo deliberato di 300.000,00 €. La strada è poi stata costruita, con un percorso molto, molto discutibile; per la località Ca’ d’Bardot, che è abitata tutto l’anno non è stato previsto il passaggio della strada, per accedervi hanno poi posato una pericolosa scala in metallo (c’è già stata una caduta con fratture). La strada poi prosegue, con importanti pendenze, sino di fronte alla località Cenc, si ferma prima del torrente con una piccola piazzetta, le cui manovre per girare sono complicate.

C’è da precisare che il Cenc è frequentato nei fine settimana (e non in tutti), da Proprietari non residenti in Paese, che erano addirittura contrari alla strada. Dei Privati nostri Concittadini hanno costruito, a loro spese, una strada carrozzabile che collega, dalla Provinciale per Fomarco, i loro immobili nei pressi della località Cenc.

Alla luce di tutto questo c’è da chiedersi:

non era meglio costruire una strada che serviva la sola località Ca’ d’Bardot, e l’altra sostituendosi ai privati e che con poca spesa in più si poteva proseguire sino alla località Cenc ???

Certamente oltre a dare un importante servizio a chi abita tutto l’anno a Ca’d’Bardot, si sarebbe risparmiata un importante cifra da destinare ad altri lavori (forse alla manutenzione delle disastrate strade comunali interne alle Frazioni?).

Invitiamo tutti i Pievesi a fare una passeggiata su tale strada, così si renderanno conto che l’opera così come è stata concepita sarebbe di sicuro interesse anche per il “Gabibbo”.

4 pensieri su “Il “Gabibbo” e la strada che va al Cenc

    1. allora ci penseranno adesso, altrimenti per questa tornata elettorale non hanno altro da inaugurare, anzi mi sbaglio, hanno l’ascensore per la biblioteca

  1. da fonti piu’ che sicure non e’ vero che i non residenti del cenc non volevano la strada,anche perche’ sono state scritte lettere al sindaco ai tempi e al vice sindaco in seguito,anzi direi amico di famiglia di alcuni non residenti,visto che viene invitato in loco spesso e sovente.SICURAMENTE SPESA DI SOLDI INUTILI,ANCH’IO HO UN CASA IN MONTAGNA MA NON HO MAI CHIESTO AL COMUNE DI FARMI UNA STRADA PER ARRIVARCI IN MACCHINA.!!!!!!!!!!!!!!!!!! ma ormai la solfa e’ vecchia :dipende da chi vengono richieste le cose!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. Grazie Poldo per la precisazione, resta comunque il fatto che la strada così come è stata fatta, non raggiungendo alcun centro abitato, non serve a nulla, 300.000 €. di noi tutti, spesi malissimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*